di Daniele Elefante e Paolo Scaffai

Siamo in un periodo davvero unico, in due mesi è davvero successo di tutto.

Auspichiamo che tutte le misure di contenimento messe in atto fin qui incidano sulla flessione decisa della curva del virus e si superi la fase attuale nel massimo senso di responsabilità sociale. Serve il contributo di tutti per ritornare ad una graduale normalità, anche con sport agonistico e attività motorie di base.

Nelle scorse settimane siamo rimasti in attesa di un protocollo sanitario per i centri sportivi, ed in particolare per gli impianti natatori, che ancora oggi non sanno come affrontare la riapertura mancando risposte e garanzie istituzionali. Per far sì che tutto il settore e il movimento riparta occorre un intervento da parte del governo e delle amministrazioni comunali che sono anche proprietarie degli impianti sportivi. Non può mancare la regia di Regione Liguria a sostenere, garantire e certificare la sicurezza con l’adeguamento delle strutture e la verifica dell’applicazione quotidiana delle misure.

Lo sport, il nuoto, la pallanuoto, l’attività sportiva di base hanno bisogno di riprendere perché la pratica fisica è parte della nostra vita sociale, tanti sono i benefici per la salute, senza contare i vantaggi portati alla riduzione dei costi del servizio sanitario nazionale.

Che sia chiaro, apriremo quando avremo pieno controllo sull’impiantistica e sulle misure da applicare per garantire la sicurezza delle persone. Prima di tutto, la salute delle persone.

Ma veniamo alla nostra amata pallanuoto.
C’era cauto ottimismo riguardo all’ipotesi di una formula che prevedesse uno stop dei campionati, ma anche una riforma degli stessi, con l’allargamento della serie A1 a 16 squadre e alcune promozioni sancite in base alle posizioni attuali di classifica. Sarebbe stato pertanto un premio, giustificato, allo sforzo di alcune società nelle loro rispettive categorie. I vari rappresentanti delle squadre si erano espressi favorevolmente, ma alla fine la FIN ha voluto, come era auspicabile, fare da sé. Interrompendo tutto, bloccando retrocessioni e promozioni e rimandando tutto alla prossima stagione.

Come Rari Nantes Sori siamo un po’ amareggiati perché eravamo in testa al campionato ma dispiaciuti come tutti, perché sul campo avremmo potuto lottare per un obiettivo, pur mancando diverse giornate alla conclusione del campionato di serie B. Su quattro gironi decretare le neopromosse non sarebbe stato semplice, come non lo sarebbe stato in un momento di emergenza quello di disputare ancora tante partite più 8 play off. Tanti soldi da parte delle società sono stati investiti per vedere vanificati i propri sforzi, ma capiamo che una prosecuzione ora sarebbe difficile.

La pallanuoto ha bisogno di essere rivalorizzata perché dopo la scelta della FIN di sospendere i campionati c’è tanta preoccupazione che questa possa essere una “pericolosa” battuta d’arresto.
Sperando si trovi una soluzione per la conclusione regolare dei tornei giovanili, ovviamente qualora ce ne fossero i presupposti, auspichiamo che venga promossa una riforma che sia in grdo di ridare valore a questo sport, favorendo proprio la valorizzazione dei vivai, una chiara pianificazione e stesura dei format.

Ad oggi, continuano le valutazioni ed il lavoro delle piscine e delle società sportive per affrontare la riapertura, l’impegno è al massimo, l’unione fa la forza: “Insieme si Vince” – Comitato Piscine Liguria, nato poco prima del Covid, è l’espressione più limpida della passione sportiva e della collaborazione in campo, per dare una nuova spinta alla ripresa dello sport. Rari Nantes Sori é in prima linea.

Cercheremo anche noi di ripartire e garantire la massima sicurezza a tutti i nostri fedeli utenti, ai nostri tesserati, ai nostri giovani atleti, alla prima squadra e ai nostri tifosi.

Vogliamo ritornare.

Vogliamo riconquistarvi,
con tutta la passione di cui siamo dotati,
in sicurezza.

E vogliamo dimostravelo!

Tutti assieme, aiutiamoci a restare a galla!

INFO
Segreteria A.S.D. Rari Nantes Sori: P.zza G.Ghio 1 – Sori (GE)
– t. 0185 700112 (segreteria)
– m. 370 1501982 (msg whatsapp)
segreteria@rnsori.it
– web Rari Nantes Sori https://rnsori.it/
– Facebook https://www.facebook.com/rarinantes.sori.3/
– Instagram https://www.instagram.com/rarinantessori/

⚠️⚠️⚠️ RACCOMANDATISSIMO ⚠️⚠️⚠️
Il nostro numero whatsapp è 370 1501982

🎯 L’OBIETTIVO: offrire un servizio di informazione pratico e tempestivo, e soprattutto non “invasivo”

 NO CHAT, SOLO MESSAGGI 1:1
1️⃣ info su operatività impianto
2️⃣ dedicato alle tue domande
3️⃣ novità e promozioni da non perdere
4️⃣ prenotazione alle tue attività preferite

COME FARE PER RICEVERE I NOSTRI MESSAGGI WHATSAPP
E’ SEMPLICISSIMO !!!

(1) E’ indispensabile salvare sulla propria rubrica del cellulare il nostro numero societario mobile così da abilitare subito la messaggistica whatsapp con noi;
(2) scrivere un messaggio whatsapp al numero mobile 370 1501982 esprimendo la tua intenzione a ricevere i nostri aggiornamenti (indicaci nome / cognome e attività d’interesse per calibrare le informazioni sulla base delle tue preferenze).
Puoi richiedere di ricevere i nostri aggiornamenti anche direttamente in segreteria.

PER UN ACCESSO RAPIDO AL NOSTRO WHATSAPP:
clicca su questo link:

https://wa.me/393701501982

Un nostro operatore sarà a tua disposizione


Per ricevere puntualmente gli avvisi sull’operatività dell’impianto,
le news e le promozioni di Rari Nantes Sori

E NON PERDERTI LE NOVITA’ STAGIONALI

Seguici su

Condividi questa pagina su: