Paolo Scaffai si racconta all’indomani delle decisioni prese con la nuova subentrante gestione: lascia l’incarico della Direzione Operativa del Centro Polisportivo e Polifunzionale al coperto di Sori assunta in A.S.D. Rari Nantes Sori.
Abbiamo raccolto le sue emozioni.
Seguono i ringraziamenti del Presidente.

PAOLO SCAFFAI:

Fino a qualche settimana fa non avrei mai creduto si determinasse una decisione così importante.

Con l’ingresso della nuova gestione in piscina coperta a Sori e le successive valutazioni, ho deciso coerentemente alla mia professionalità di percorrere nuove opportunità lavorative.

Si, rimarrò nello sport.
Cosa c’è di più bello che fare quello che piace e che fa star bene: alimenterò ancora la grande passione per il mondo acqua che mi ha regalato negli anni tante soddisfazioni. E mi renderò ancora disponibile per condividere le mie esperienze quasi trentennali.

L’acqua è sempre stata nella mia vita, ho iniziato anch’io da baby a frequentare i corsi di acquaticità e di nuoto, poi l’agonismo nel glorioso “Genova Nuoto” di Mara Sacchi ad Albaro. Sono arrivate soddisfazioni e risultati sportivi di livello, ma soprattutto mi è rimasto lo “stare assieme” con i compagni e amici di squadra, una vita sana, sudore ma tanto divertimento. Anni bellissimi.

Rari Nantes Sori è arrivata solo in età adulta, quasi per caso…o forse no, avevo già in testa il sogno, mancava solo la sua realizzazione.
Nel 2014, impegnato su tutt’altri fronti lavorativi, ho la fortuna di approdare a Sori per insegnare nuoto ai bambini, inizialmente con pochi corsi settimanali, principalmente per passione. Più avanti si aggiungono i corsi adulti e il nuoto master di cui sono anche atleta.
Scoppia l’amore.
Dal 2017, con l’impegno tecnico-sportivo, arrivano le responsabilità in campo gestionale: impiantistica, organizzazione, comunicazione, commerciale, risorse umane.
Il sogno diventa realtà.

Un bilancio strapieno di emozioni lungo 6 anni: le complessità si, ma i risultati e le soddisfazioni ripagano ampiamente.
Ho imparato tanto e da tanti.
Ore e ore dedicate con orgoglio a questo magico lavoro, per me, il più bello che ci sia.

Mi porterò sempre dentro i sorrisi dei bimbi, le loro corse sul bordo vasca per l’abbraccio prima delle lezioni, l’entusiasmo incontenibile del gioco assieme.
Con gli adulti ovvero con le “mie ragazze e i miei ragazzi” e con il nuoto master si è poi creato un legame speciale, professionale, di grande partecipazione e di stima reciproca.

Ed arrivo agli abbracci.
Grazie a tutte le bellissime collaborazioni che sono nate, che hanno contribuito ad accrescere le competenze e che hanno favorito vera condivisione e collaborazione.
Grazie a bambini e genitori e clienti che si sono avvicinati in questi anni allo sport di Sori.
Grazie ai miei fantastici colleghi e compagni di merende, con i quali ho condiviso difficoltà, progetti, idee e successi, vi stimo tanto. Con qualcuno di voi ho già parlato, ed è scattata la commozione.
Grazie Guido e grazie Bruno, conosco bene il vostro impegno e gli sforzi profusi.
Grazie a chi ha riposto in me tanta fiducia affidandomi un Gioiello, che può splendere e deve splendere ancora di più.

Un’esperienza meravigliosa.

Un pezzo del mio cuore rimarrà a Sori.

Ed ora, in bocca al lupo a tutti !
Lunga vita allo sport di Sori e alla Piscina di Sori !

SI VA !
ARRIVEDERCI !
Un abbraccio 💙
Paolo

DAL PRESIDENTE PRO-TEMPORE DI A.S.D. RARI NANTES SORI
GUIDO POLIPODIO:

Caro Paolo,

in qualità di Presidente uscente ho vissuto con te tutto il periodo da te descritto, ed a nome mio e di tutto il Consiglio Direttivo un ringraziamento ENORME come ENORME è stato il “salto” in avanti che hai fatto fare alla nostra Società Sportiva, in termini soprattutto di organizzazione e di comunicazione e con una passione coinvolgente e, come piace a me, con un sorriso sempre per tutti anche nei momenti in cui giustamente ti imponevi anche in scelte difficili.

Ti auguro ogni felicità professionale che sono sicuro ti capiterà perché il mondo dello sport non può più davvero fare a meno di figure professionali come la tua per rendere sempre più credibile ed evidente il grande lavoro che c’è dietro e dentro una Società Sportiva.

Ciao Paolo , ci si rivede sicuro …