dall’ Ufficio Stampa R.N.Sori

Torna a casa senza punti la Rari Nantes Sori che, in vantaggio per quasi tre tempi, ne avrebbe meritato almeno uno.

È 8 a 6 il risultato finale contro l’Ancona; verdetto però che sa di beffa, pur avendo avuto i granata le loro colpe per non aver chiuso il match prima.

Fatto sta che non è possibile vedere al termine della gara le espulsioni contro e quelle a favore, figlie di un metro di giudizio assolutamente non equo.

Colpiscono le decisioni prese dalla coppia Nicolai – Braghini, che hanno fischiato per la maggior parte delle volte falli gravi sul perimetro e senza palla a favore dei dorici, punendo invece con il fallo contro le stesse situazioni verificatesi dalla parte granata.

Non  è nostro stile lamentarsi con la classe arbitrale, perché comunque la classifica ci vede in fondo soprattutto per nostri demeriti, ma è giusto anche evidenziare tali mancanze.

I giocatori comunque spendono energie quotidianamente e vedere un trattamento del genere dopo una trasferta di oltre mille chilometri fa sicuramente male.

Tolto ciò la squadra dovrà lottare come oggi fino all’ultima giornata, a partire da sabato prossimo dove, in casa con il Como, si dovrà vincere a tutti i costi.

Fonte tabellino e classifica: https://www.federnuoto.it


Per ricevere puntualmente gli avvisi sull’operatività dell’impianto,
le news e le promozioni di Rari Nantes Sori

E NON PERDERTI LE NOVITA’ STAGIONALI

ISCRIVITI QUI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Seguici su

Condividi questa pagina su: